Di Giuliana Molteni   |   06 Aprile 2017

 Dal Giappone con nostalgia

Un gruppetto di diversamente emarginati, di ragazzi in crisi con la famiglia, con la società (ma blandamente), diversamente “colorati” (ah, il melting pot!), si trova coinvolto in un antichissimo conflitto che riporta in vita una perfida strega, Rita Ripulsa, che fin da ere preistoriche vuole dominare la Terra. A ostacolare il suo piano c’è solo Zordon rimasto però intrappolato nei circuiti della sua astronave, che viene casualmente portata alla luce dal gruppetto di ragazzi.

Postato in Cinema
Di Giuliana Molteni   |   01 Aprile 2016

 

Wouldn’t it Be Nice..

C’è bisogno di dire che Brian Wilson è uno dei Fratelli Wilson, più noti come Beach Boys, autore di quei pezzi che hanno segnato un’epoca, colonna sonora per surfisti e spiagge californiane (anche se, come dirà Brian stesso, lui e i fratelli non sono mai stati surfisti e ai surfisti le loro canzoni non piacevano)? Ma quello era l’immaginario più superficiale a loro legato, le bionde e abbronzate California Girls in bikini, le tavole colorate per solcare le onde come in Un mercoledì da leoni e Point Break, cosa di più mitico?

Postato in Cinema
Di Giuliana Molteni   |   27 Maggio 2015

La nota giusta

Perfect Pitch, film germinato dal successo della serie tv Glee e dall'incrollabile passione americana (oggi saldamente esportata) per i contest di ogni genere, dure gare in cui uno su mille ce la fa, ha riscosso tale successo da generare una seconda puntata, che a sorpresa, è migliore della prima (il primo film in Italia si era intitolato Voices). Le Bellas, capitanate dalla volitiva Becca (Anna Kendrick) e dall'ideatrice del gruppo Chloe (Brittany Snow), si trovano nella difficile situazione di doversi ricompattare per ritrovare credibilità dopo un incidente di percorso, che ha minato la loro reputazione.

Postato in Cinema
Di Giuliana Molteni   |   24 Luglio 2014

L'alba del giorno dopo

L'abito non fa il monaco, si usa dire. E invece è tutto il contrario. Una notte in giallo trae spunto per il titolo italiano dal colore del troppo succinto abitino, strizzata nel quale la protagonista deve affrontare la sua avventura, mentre Walk of Shame, titolo originale, faceva riferimento a quell'imbarazzante momento in cui una donna si allontana dal luogo in cui ha "commesso un peccato", addobbata in modo non consono al posto e all'orario (la famosa alba del mattino dopo).

Postato in Cinema
Di Giuliana Molteni   |   03 Luglio 2014

Another Brick in The Wall

Il Blu-ray Warner di The Lego Movie è contenuto in un allegro cofanetto di cartone che comprende anche la statuina di Vitruvius. L'immagine è sempre di estrema nitidezza, a comunicare un senso di profondità anche nell'edizione in 2D di cui parliamo, pulitissima nella resa luminosa dei brillanti colori della fotografia originale (il film è realizzato in un eccezionale mix di Computer Grafica e Stop Motion).

Postato in Homevideo
Di Giuliana Molteni   |   02 Aprile 2014

Another Brick in The Wall

A Brick City, nella sua città tutta fatta di Lego, l'omino Emmet è uguale a tutti gli altri omini. Ogni mattina si alza sorridendo, sempre sorridendo fa colazione, esce di casa e saluta con un sorriso tutti quelli che incontra, ancora con un sorriso paga il suo costosissimo bicchierone di caffè e sorridente entra nel posto di lavoro. Quale vita più felice di questa? Eppure si insinua un vago scontento, per l'omologazione con tutti gli altri, i troppi altri che la fanno sentire affogato in mezzo ai suoi troppo simili.

Postato in Cinema
Di Giuliana Molteni   |   04 Settembre 2013

Chi c'è in quel film?
Cast stellare per un film a episodi diretto nel 2011 da un manipolo di registi/attori noti e interpretato da un folto gruppo di famosi attori, tutti nomi in grado di suscitare l'interesse dello spettatore. Il film si può considerare una summa del "politicamente scorretto", genere narrativo abusato che questa volta però centra molti bersagli, mentre in precedenti occasioni il moralismo anglosassone (altrimenti detto puritanesimo) aveva smorzato la carica satirica sbandierata, almeno agli occhi di noi cinici europei, che ci scandalizziamo difficilmente.

Postato in Cinema
Di Giuliana Molteni   |   06 Giugno 2013

Canta che ti passa
Una volta era High School (Greese era un'altra storia), oggi il modello è Glee (potenza delle serie tv dell'ultima generazione). A guardare questi prodotti sembra che in ogni scuola americana, dalle medie al liceo e pure all'Università l'attività principale sia cantare e che col canto si arrivi a sciogliere tutti i nodi della propria esistenza. Insomma il canto come metafora di crescita. Il film infatti, che in italiano si intitola Voices, in originale si chiamava Pitch Perfect, cioè intonazione giusta, che è quella che ciascuno di noi deve trovare anche nella vita. La specialità di cui parla la sceneggiatura scritta da Kay Cannon (premio Emmy per la splendida serie tv 30 Rock) è il canto a cappella (se ne offre subito un esempio sul logo Universal, la cui nota musica viene spiritosamente rifatta in questo stile).

Postato in Cinema
Di Giuliana Molteni   |   14 Settembre 2012

Un inutile travaglio
Troppo facile iniziare la recensione giocando sul titolo del film: cosa aspettarsi quando si va a vedere l'ennesimo film corale che questa volta tratta uno dei tempi più spinosi del nostro secolo, la procreazione, il desiderio di paternità/maternità (storicamente ben diverso nei due sessi), il prolungamento di se stessi con la creazione di una creatura nuova nella quale infondere la nostra essenza ecc ecc...Va detto che nascita e morte, inizio e fine, sembrano ormai essere temi davvero rimossi, mentre sono i due momenti più "naturali" della nostra breve esistenza che ormai però, soprattutto nei paesi anglosassoni, non sono più vissuti in tale maniera.

Postato in Cinema
Di Giuliana Molteni   |   08 Febbraio 2012
Certi film partono bene e finiscono male. Uno spunto valido si annacqua oppure semplicemente nello sviluppo la trama perde plausibilità, cosicché dopo un inizio promettente si arriva ad una conclusione che delude (succede specialmente negli horror e nei thriller).
Postato in Cinema
Pagina 1 di 3