Di Giuliana Molteni   |   08 Maggio 2013

C'è chi dice No
In Cile nel 1988, dopo 15 anni di dittatura spietata seguito al colpo di Stato contro Allende e al suo assassinio, Pinochet è costretto dalle pressioni internazionali a indire un referendum (nonostante l'implicita legittimazione della visita di Papa Wojtyla nel 1987). La "gente" si sa ha la memoria corta, tranne quelli direttamente colpiti da un lutto personale (le famiglie dei desaparecidos). Gli altri sono intenti solo a mandare avanti la baracca. Solamente un 40 % se la passa davvero bene, ma al resto è stata propinata la Promessa all'americana: se ti impegni, se ti dai da fare, forse (forse) ce la farai.

Postato in Cinema