Di Giuliana Molteni   |   19 Aprile 2017

 Elogio della fratellanza

Tim è un immaginoso ragazzino di 7 anni, fulcro dell’esistenza dai suoi amorevoli genitori, suoi compagni in tutte le iperboliche avventure in cui il ragazzino tramuta ogni momento delle sue giornate felici. Finché un orribile giorno, nella perfezione della sua vita irrompe un fratellino, un paffuto e odioso bebè biondo, che catalizza su di sé tutta l’attenzione dei genitori. La cosa più orribile è però la scoperta (che solo Tim compie) che il neonato in realtà nasconde un’identità segreta, è un piccolo manager in miniatura inviato nella famiglia per sventare un piano che, se andasse a buon fine, nuocerebbe alle future nascite del genere umano.

Postato in Cinema
Di Giuliana Molteni   |   21 Luglio 2016

 

If You Try Walking in My Shoes (Depeche Mode)

In una New York ancora con una sua dimensione da piccola provincia, in un quartiere del Lower East Side tutti conoscono tutti, piccole botteghe artigianali in estinzione si susseguono sulle facciate di case vecchie ma dignitose, a locali senza pretese, privi dell’allure modaiolo della Grande Mela.

Postato in Cinema
Di Giuliana Molteni   |   08 Ottobre 2015

Diversi è meglio

Tramandare i valori della Famiglia ai propri discendenti: imperativo pressante sembra orami più per i nonni che per i figli, che sono invece in perenne contestazione con le generazioni precedenti, convinti in fondo che prima di loro sia stato tutto sbagliato e che solo loro, con la fresca esperienza, saranno capaci di fare meglio, crescendo una prole finalmente libera dalle nefaste influenze famigliari.

Postato in Cinema
Di Giuliana Molteni   |   07 Novembre 2013

Infanti o ritardati a vita?
Ritroviamo Lenny (Adam Sandler) e tre dei suoi amici alle prese con i soliti risibili "problemi" esistenziali, il principale dei quali è quello di continuare a essere dei bamboccioni senza per questo perdere l'inspiegabile affetto delle troppo indulgenti donne di casa, figli compresi. Nel film precedente avevano affrontato il remake di una sfida sostenuta tanti anni prima contro i loro vecchi compagni di scuola, rimasti però sul posto e diventati dei frustrati provinciali.

Postato in Cinema
Di Giuliana Molteni   |   28 Marzo 2013

Potere e affari sporchi
In velocità arriva su Blu-ray Warner la seconda stagione di Boardwalk Empire, serie blasonata, di cui Martin Scorsese è produttore per l'HBO insieme a Mark Wahlberg. La serie è stata ideata da Terence Winter, già autore dei Soprano, che ha tratto ispirazione dal saggio Boardwalk Empire: The Birth, High Times, and Corruption of Atlantic City di Nelson Johnson, incentrato sulla vita di Enoch L. Johnson, politico e criminale fra gli anni '10 e '40. Il cofanetto comprende 5 dischi con i 12 episodi della seconda stagione, nella stessa elegante confezione della precedente edizione. L'immagine è sempre di ottima definizione, con una resa molto dettagliata, sia nei primi piani che nei campi lunghi, negli interni e negli esterni, spesso splendidamente ricreati in CG. Le varie fotografie originali sono a tratti morbide e con una leggera grana, con tonalità spesso elegantemente poco sature o quasi seppiate.

Postato in Homevideo
Di Paolo Zelati   |   07 Marzo 2013

E' appena arrivato online il trailer definitivo di quello che potrebbe tranquillamente essere la sorpresa comica del 2013. Diretto da Don Scardino, The Incredible Burt Wonderstone sembra avere avere tutte le carte in regola per diventare una commedia cult.

Postato in Cinema
Di Paolo Zelati   |   22 Dicembre 2012

E' appena arrivato online il trailer di quello che potrebbe tranquillamente essere la sorpresa comica del 2013. Diretto da Don Scardino, The Incredible Burt Wonderstone sembra avere avere tutte le carte in regola per diventare una commedia cult. 

Postato in Cinema
Di Giuliana Molteni   |   26 Novembre 2012

Potere e affari sporchi
La prima stagione di Boardwalk Empire approda adesso all'edizione per l'homevideo su Blu-ray Warner, serie blasonata, di cui Martin Scorsese è produttore per l'HBO insieme a Mark Wahlberg, oltre che regista del pilot costato quasi 20 milioni di dollari. La serie è stata ideata da Terence Winter, già autore dei Soprano, che ha tratto ispirazione dal saggio Boardwalk Empire: The Birth, High Times, and Corruption of Atlantic City di Nelson Johnson, incentrato sulla vita di Enoch L. Johnson, politico e criminale fra gli anni '10 e '40. Il cofanetto comprende 5 dischi con i 12 episodi della prima stagione. Ottima l'immagine sempre ben dettagliata e definita, mentre si adegua alle scelte delle varie fotografie e regie, a tratti più morbida e con una leggera grana, con tonalità spesso elegantemente poco sature o quasi seppiate.

Postato in Homevideo
Di Giuliana Molteni   |   08 Novembre 2012

Chi sono i veri mostri?

Qual è il più grande terrore per un padre di famiglia, il rischioso evento di delicata gestione, l'aborrito momento che sempre si vorrebbe rimandare? La prima uscita in solitaria della propria figlia femmina, naturalmente, e subito dopo il primo flirt. In queste ambasce si trova anche Dracula, il noto Conte vampiro, che per proteggere la piccina Mavis, dopo essere rimasto vedovo, fa erigere in un luogo inaccessibile un gigantesco, inespugnabile maniero. Là, per non far sentire troppo isolata la figlioletta, infelice come tante principesse recluse, organizza colossali feste, invitando tutti gli altri mostri dell'immaginario umano, finalmente liberi di aggirarsi fra amici e di essere finalmente se stessi. Per il 118 compleanno di Mavis, diventata una ragazzina tipo Christina Ricci, il castello è sold out e si annuncia una festa epica, in compagnia di zietti affettuosi come la Mummia, l'Uomo Invisibile, il Lupo Mannaro e il colossale Mostro di Frankenstein.

Postato in Cinema
Di MovieSushi.it   |   03 Dicembre 2009
Dopo una mano sfortunata John (Steve Buscemi) un giocatore d’azzardo compulsivo, scappa da Las Vegas verso una vita ed un lavoro normali. Ottenuto un posto in una compagnia di assicurazioni automobilistiche ad Albuquerque, John cerca di rigare dritto nonostante la costante tentazione di giocare al gratta e vinci. Quando il suo capo, Mr. Townsend (Peter Ginklage), gli chiede di accompagnare il suo migliore investigatore di frodi assicurative Virgil (Romany Malco) per indagare su un sospetto incidente d’auto avvenuto nei pressi di Las Vegas, John vede finalmente un’opportunità per ottenere una promozione sebbene sia preoccupato di riavvicinarsi alla Mecca del gioco d’azzardo. Prima di partire inizia a frequentarsi con la sua eccentrica collega Jill (Sarah Silverman), una frequentazione che sembra possa avere un futuro. Durante il viaggio i due iniziano ad incontrare una serie bizzarra di esseri umani e ben presto sarà lo stesso John ad imporsi come leader della spedizione portando il caso vicino alla conclusione. Man mano che il viaggio continua, John inizia a credere sempre di più in se stesso tanto che arriva a capire che non serve a nulla scappare dalla sua dipendenza dal gioco, è una debolezza che lo segue ovunque egli vada. Soltanto tornando a Las Vegas potrà finalmente vivere un’esperienza che lo porterà sulla strada giusta.
Postato in Cinema
Pagina 1 di 2