Di Giuliana Molteni   |   22 Ottobre 2015

Sole, amore e fantasia

Si usa dire che ogni essere umano è un'isola. Ma allora forse è più corretto dire che siamo arcipelaghi, tante piccole isole vicine, a volte collegate le una alle altre. E quando soffia il vento, porta scompiglio dappertutto. Damiano (Scamarcio) e Chiara (Chiatti) stanno per sposarsi, bel ragazzo lui di facoltosa famiglia di agricoltori, bella ragazza di più umili origini ma assai per bene lei.

Postato in Cinema
Di Giuliana Molteni   |   30 Aprile 2013

Spara o muori
Avidità e vendetta sono i due motori che muovono i protagonisti dell'ultimo film di Michele Placido, Il cecchino, girato in Francia con un cast quasi interamente francese (il titolo originale in francese è Le guetteur, la sentinella). Una banda di rapinatori, stretti fra loro da forti legami di amicizia, da troppo tempo sta portando a termine una serie di rapine alle banche di Parigi, senza spargimenti di sangue. Qualcosa però va storto proprio il giorno in cui la Polizia, guidata dal Capitano Mattei (Daniel Auteuil) ha previsto le loro mosse, mettendo sotto controllo la banca nel mirino. Nella furibonda sparatoria che ne consegue, i banditi riescono a fuggire, protetti da un infallibile cecchino (Mathieu Kassowitz) che dall'alto riesce a bloccare i poliziotti.

Postato in Cinema
Di Giuliana Molteni   |   25 Ottobre 2012

La verità ci fa male
Armiamoci e partite. Questa frase continua a rappresentare al meglio lo spirito dell'italiano medio, sempre pronto a individuare i vizi e i difetti altrui, sempre lucido nel diagnosticare i problemi e proporre i rimedi. Incredibilmente restio però ad organizzare una reazione efficace cominciando da se stesso. La colpa è sempre altrove, in alto, è sempre dei politici corrotti, come se si trattasse di astratte divinità intoccabili. Non sarà forse che in tanti, più di quanto si possa immaginare, da questo sistema traggono anche indirettamente sostentamento, ci si sono ben accomodati e non saprebbero immaginare un mondo diverso? Pare proprio insomma che abbiamo i governanti che ci meritiamo. Allora la "rivolta", la reazione civile per recuperare i diritti sanciti dagli articoli della Costituzione, non dovrebbe forse partire con decisione proprio dalla massa della società, quella fuori dal dorato giro degli amici degli amici, dei compagnucci di merende?

Postato in Cinema
Di Giuliana Molteni   |   16 Maggio 2011

Entra nelle nostre abitazioni Vallanzasca, per fortuna solo su Blu-ray, il discusso film di Michele Placido, prodotto dalla Twenthieth Century Fox, studio che da anni non si impegnava direttamente nella produzione di un film italiano. Ci racconta la vita di Renato Vallanzasca, vero bandito e sicuramente rapinatore e assassino, gran personaggio mediatico.

Postato in Homevideo
Di Giuliana Molteni   |   28 Aprile 2011

Distribuzione: Medusa

Postato in Homevideo
Di Paolo Zelati   |   24 Marzo 2011
 Anche in un’epoca in cui, a causa della la poca originalità degli sceneggiatori, unita alla paura atavica dei produttori (ad Hollywood come in ogni altra parte del mondo) di investire anche solo un centesimo in qualcosa che non sia già bollato con l’etichetta di “successo di pubblico, le sale cinematografiche si riempiono di sequel, remake, reboot ed adattamenti da celebri fumetti e videogiochi, il voler toccare un film cult significa esporsi alle ire (spesso preventive) di tutti quei fan che rispondono, indignati, a quello che interpretano come un vero e proprio attacco personale. Questa situazione, comprovata ad ogni latitudine, diventa ancora più esasperata dove, come in Italia, il cinema vive sui ricordi di un “glorioso passato”.
Postato in Cinema
Di MovieSushi.it   |   25 Febbraio 2010
Ne aveva minacciati cinque, Giovanni Veronesi, di manuali d’amore. Si è (per ora) fermato a due, spostandosi su altri prodotti dalla forma simile. Come questo Genitori e figli: agitare bene prima dell’uso. Che di fatto, anche se non di nome, è un Manuale d’amore volume terzo. Il rapporto con i figli, infatti, è una fase successiva del rapporto di coppia. E quella tra genitori e figli, in un certo senso, è una grande storia d’amore. D’amore/odio, sarebbe meglio dire.
Anche la confezione di Genitori e figli: agitare bene prima dell’uso è la stessa dei manuali d’amore: fotografia patinata e dai toni caldi, struttura ad episodi. In questo senso c’è una novità interessante, a livello narrativo: una sorta di struttura a scatole cinesi, una storia con dentro un’altra.
Postato in Cinema
Di MovieSushi.it   |   25 Febbraio 2010

Da una conferenza stampa di Giovanni Veronesi ci si aspetta sempre tuoni e fulmini (soprattutto se ad accompagnarlo c’è il vulcanico produttore Aurelio De Laurentiis). Invece, in occasione dell’incontro organizzato per la promozione di Genitori e figli – Agitare bene prima dell’uso, si respirava un’atmosfera ovattata, placida, senza i guizzi ironici tipici di un toscanaccio verace come Veronesi.

Postato in Cinema
Di MovieSushi.it   |   24 Febbraio 2010
Difficile provare ad immaginare coppia più improbabile di quella formata da Luciana Littizzetto e Silvio Orlando in Genitori e figli – Agitare bene prima dell’uso.
Allo stesso tempo, però, è anche difficile immaginarne una più divertente! Soprattutto se i personaggi da loro interpretati nel film di Giovanni Veronesi, Luisa e Gianni Amadesi da poco separati, hanno nel litigio furibondo (e, proprio per questo, esilarante) il loro passatempo preferito, dopo una separazione con corredo di amanti (Max Tortora per la Littizzetto ed Elena Sofia Ricci per Orlando).

I due sono intervenuti alla conferenza stampa di presentazione del film che, a differenza (almeno apparentemente…) delle pellicole precedenti del regista toscano, presenta una minor quantità di spunti puramente comici per affrontare una riflessione sull’Italia dei nostri tempi attraverso il pretesto del rapporto, da sempre conflittuale, tra i genitori e, appunto, i loro figli.
Razzismo, ignoranza dilagante, sogni frivoli e illusori offerti da show di successo (il Grande Fratello è l’obiettivo scelto dalla pellicola) occupano, quindi, un posto privilegiato nella storia diretta da Veronesi, come ci hanno spiegato i due protagonisti.

Postato in Cinema
Di MovieSushi.it   |   21 Gennaio 2010

I nostri giornali avevano reagito con patriottici toni battaglieri alla sconfitta di Giuseppe Tornatore ai Golden Globes, sicuri che il suo Baarià avrebbe tanto poi fatto un figurone alla notte degli Oscar del 7 marzo.

Postato in Cinema
Pagina 1 di 3