Di Giuliana Molteni   |   11 Febbraio 2017

 La carica delle ex

Così come nelle canzoni più tradizionali dopo una tot di strofe arriva il ritornello, nei film della serie Cinquanta sfumature di qualcosa, dopo un tot di scene deve arrivare la scopata. Quindi il resto della trama si riduce a mero pretesto per arrivare alle suddette, vero momento che le platee golose attendono, per poter ululare e schiamazzare ad ogni striptease di Jamie Dornan, perché la maggior parte dell’audience del film è femminile in versione libera uscita per Festa della donna.

Postato in Cinema
Di Paolo Zelati   |   13 Aprile 2007

Di fronte ad un film di abominevole inutilità come Perfect Stranger è legittimo “preoccuparsi”, e anche tanto, sullo stato di salute della Hollywood contemporanea. E non stiamo parlando di “un brutto film” o di “un incidente di percorso”, Perfect Stranger è figlio di una precisa scelta artistico-commerciale da parte di un’Industria sempre meno disposta a rischiare e sempre più schiava del profitto ad ogni costo. E allora ecco che i film vengono concepiti “in laboratorio” e le sceneggiature, invece che essere frutto di un’idea originale, diventano mere formule algebriche imposte dagli “scienziati” del marketing.

Postato in Cinema