Di Giuliana Molteni   |   17 Giugno 2016

 

Fuori dal tempo

George è un uomo perso, un senza tetto come tanti, come troppi ormai nelle metropoli americane (qui siamo a New York, dove se ce la fai, puoi farcela dovunque). Ma se non ce la fai, scivoli irresistibilmente verso il nulla. George da troppo tempo è sparito dalla vita civile ed è finito fuori dal sistema, senza documenti, dimentico del passato, senza il magico numero della previdenza sociale, che anche nella poco caritatevole America garantisce un minimo di assistenza.

Postato in Cinema
Di Giuliana Molteni   |   09 Giugno 2016

 

Il dolore più grande

Nel 1982 André Bamberski, puntiglioso commercialista francese di stanza in Marocco, benestante ma dalla vita forse troppo metodica, si vede sedurre e portare via la moglie da un affascinante e facoltoso ginecologo tedesco, Dieter Krombach. L’uomo è separato con due figli e così anche i due figli di Bamberski, affidati come è d’uso alla madre, vanno a vivere tutti insieme, trasferendosi poi in Germania.

Postato in Cinema
Di Giuliana Molteni   |   08 Giugno 2016

 

Buon sangue non mente

Creed, l’ultimo, bel film di Stallone-Rocky è uscito anche su DVD Warner. L’immagine è sempre di ottima definizione, nella resa nitida della fotografia originale, che alterna tonalità più chiassose a momenti più desaturati e bui, quasi nella diversa descrizione di due mondi lontani.

Postato in Homevideo
Di Giuliana Molteni   |   06 Giugno 2016

 

The Great Financial Swindle

E’ uscito su DVD un ottimo film di pochi mesi fa, La grande scommessa, uno di quelli che hanno contribuito a spiegare alle masse, più di molti articoli o talk show, come si sia formata la devastante crisi del 2008, che ha mutato in modo tale gli equilibri economici, da cambiare oltre al nostro presente, anche il futuro di qualche generazione.

Postato in Homevideo
Di Giuliana Molteni   |   03 Giugno 2016

 

Quei bravi ragazzi

Los Angeles, la L.A. Noir degli anni ’70 soffocata dallo smog; due Private Eyes, classici protagonisti di tante storie appassionanti di delitti, corruzione, pornografia, soldi e potere. Jackson Healy (Russell Crowe) è un Mr Wolf per clienti poveri, per pochi dollari “sistema” problemi, è un gorilla a pagamento per cause abbastanza presentabili. Holland March (Ryan Gosling) al contrario è un ex poliziotto, ufficialmente investigatore privato ma del tutto fallimentare.

Postato in Cinema
Di Giuliana Molteni   |   30 Maggio 2016

 

Il mondo in tasca

Imperdibile, per chi abbia amato il film al cinema e soprattutto per chi lo abbia perduto, esce l’edizione Universal per l’homevideo di Steve Jobs, per molti un santone, un guru, un ispiratore, per altri una specie di Satana che ha avviluppato l’umanità nei cavi dei suoi Mac, dei suoi iPhone.

Postato in Homevideo
Di Giuliana Molteni   |   26 Maggio 2016

 

Né la città, né il profumo

Di film su Cile di Pinochet ne abbiamo visti molti, di storie ne abbiamo sentite altrettante. Eppure c’è sempre qualcosa da imparare. Il film Colonia scritto e diretto da Florian Gallenberger, tratto dal libro di Erwin Wickert, ci racconta una nuova pagina di orrori, che però fanno da cornice a una grande storia di amore e sacrificio. Si inizia sulle bellissime note di Ain’t No Sunshine (when she’s gone, di Bill Withers e la Lei che se ne è andata potrebbe anche essere la democrazia).

Postato in Cinema
Di Giuliana Molteni   |   26 Maggio 2016

 

Mai una gioia

Julieta è una ancor bella donna sulla cinquantina che conosciamo mentre organizza il trasloco da Madrid al Portogallo, per seguire l’uomo che adesso, in età matura, ama. Ma non ce la fa a concedersi quella felicità, perché la sua vita, come apprenderemo nel lungo flashback di cui è costituito tutto il film, è sovrastata da una scura ombra fin dagli inizi.

Postato in Cinema
Di Giuliana Molteni   |   24 Maggio 2016

 

L’estetica alla sceneggiatura

Per la sua prima regia, Ryan Gosling sceglie come chiave narrativa una specie di brechtiano realismo magico/surreale che ambienta in un universo atemporale una storia che, senza gli eccessi alla David Lynch di cui è ricca, potrebbe essere perfettamente trasposta proprio nella città dove realmente è girata, quella Detroit devastata dalla crisi del 2008, grandi teatri, chiese, opere pubbliche, tutto abbandonato e dall’aspetto ormai post-apocalittico, interi quartieri di villette divenute fatiscenti, dopo gli sfratti imposti dalle banche, tutto lasciato a marcire fra vandalismi, ruspe, incendi.

Postato in Homevideo
Di Giuliana Molteni   |   19 Maggio 2016

 

Guerre, amori e non solo

Whiskey Tango Foxtrot, nomi di codici militari sentiti in tanti film di guerra, può essere anche il più casto acronimo della nota esclamazione di sorpresa in lingua inglese. Sorpresa che ci sentiamo di provare dopo la visione del film, che visto il cast, formato da divi di non primissimo piano, e data soprattutto la presenza della famosa “commediante” Tina Fey, poteva sembrare ben altro.

Postato in Cinema
Pagina 9 di 142