Di Giuliana Molteni   |   08 Dicembre 2016

 Scene di famiglia in un interno

Se partire è un poco morire, tornare può essere anche peggio. Il trentaquattrenne Louis, ormai scrittore di successo, torna dopo dodici anni nel suo originario nucleo famigliare. Perché se ne era andato, perché è tornato? Non tarderemo a sapere, a capire. Fin dal primo contatto, come in un feroce gioco di ruolo, tutti a turno si scagliano contro Louis, si alleano pro o contro lui.

Postato in Cinema
Di Giuliana Molteni   |   06 Dicembre 2016

 Comandare la libertà

Qual è il genitore che non vorrebbe un mondo su misura per il suo amato figlio? Ben, che di figli ne ha sei, lo ha creato, questo mondo perfetto, andandosene con loro, che vanno dai 18 anni in giù, per arrivare a 4/5. Circa dieci anni addietro li ha portati lontano, rifugiandosi in un terreno remoto, in quel Nord Ovest ancora selvaggio e inesplorato, in mezzo a impervie montagne, dove vive in totale simbiosi con la natura in una capanna di legno e una grande tenda.

Postato in Cinema
Di Giuliana Molteni   |   02 Dicembre 2016

 Liberi mai

 Di sogni si può vivere, per un sogno si può lottare e morire, e se quel sogno tale permane, qualcosa forse resterà a non rendere vana la fatica, le sofferenze di chi lo aveva sognato. Liricamente questo si può dire di Newton Knight, personaggio realmente esistito, la cui vita viene ripercorsa nel film Free State of Jones, che definiremmo di impegno civile più che di intrattenimento.

Postato in Cinema
Di Giuliana Molteni   |   02 Dicembre 2016

 

Una vita contro 208 secondi

Il 15 gennaio del 2009 l’airbus della US Airways, pilotato da Chelsey Sullenberger, allora cinquantasettenne, subito dopo il decollo dall’aeroporto La Guardia di New York incappa in uno stormo di oche canadesi che finiscono arrostite dentro entrambi i motori, bloccandoli irrimediabilmente. Manca il tempo materiale per recuperare una pista di atterraggio nelle vicinanze.

Postato in Cinema
Di Giuliana Molteni   |   30 Novembre 2016

 Fuori dal tempo

Cogliamo l’occasione dell’uscita su DVD Lucky Red (con distribuzione Cecchi Gori Entertainment), per riproporre un film il cui argomento è purtroppo di sempre grande attualità, quello degli homeless, termine anglosassone per indicare quelli che in politicamente scorretto eravamo abituati a chiamare barboni e invece oggi sembra dispregiativo definire così. Come se cambiasse qualcosa. Spesso, molto spesso non sono immigrati illegali, sono quasi sempre cittadini americani che per vari motivi sono rimasti fuori dal sistema, per colpe loro o per sciagurate circostanze.

Postato in Homevideo
Di Giuliana Molteni   |   26 Novembre 2016

 Lei o lui?

Cosa non farebbe una mamma, per di più single, per fare felice la propria amatissima figlia sedicenne? Cercherebbe di educarla adeguatamente in modo da renderla sicura di sé, cosciente dei propri interessi e dei propri desideri, forte nei confronti delle tentazioni, dei cattivi maestri, per poterla così lasciare libera di scegliere studi e futuro lavorativo, amicizie e amori, look e hobby.

Postato in Cinema
Di Giuliana Molteni   |   17 Novembre 2016

 

La verità, nient’altro che la verità

Nel 1996 il negazionista David Irving fa causa per diffamazione alla scrittrice ebrea Deborah E. Lipstadt e alla sua casa editrice, Penguin Books per il libro Denial: Holocaust History on Trial. Lipstadt, professoressa di studi ebraici moderni e dell’Olocausto all’università di Atlanta, aveva definito Irving “negazionista” (denier) e “falsificatore” (falsifier), accusandolo di aver falsificato le fonti dei suoi scritti o di averle deliberatamente ignorate nel caso non si adattassero ai suoi fini.

Postato in Cinema
Di Giuliana Molteni   |   17 Novembre 2016

 

Susan non dorme a mezzanotte

Quando cominci un viaggio non sai mai come può andare a finire. È finito male quello di Susan e Edward, innamoratissimi sposi ai tempi dell’Università, contro il volere della ricca e repubblicana famiglia di lei, che invece aveva deciso di credere nelle doti di scrittore di lui. Ma il tempo ha lavorato contro di loro e si sono dolorosamente lasciati. Ed è finito anche peggio il viaggio di Tony, protagonista del romanzo che vent’anni dopo Edward pubblica, ormai divenuto lo scrittore in cui Susan non aveva mai voluto credere, incapace in fondo di affrancarsi da quanto inculcato dalla sua famiglia, che voleva mondanità, successo, denaro.

Postato in Cinema
Di Giuliana Molteni   |   10 Novembre 2016

 Stay Simple

Un genio, per definizione, è una persona dotata di ingegno superiore. Ma il genio può essere anche un essere immaginario con la capacità di influenzare eventi della vita, una specie di spirito superiore, buono o cattivo, che guida gli esseri umani. Il film Genius ha due protagonisti e queste due diverse definizioni si possono attribuire a entrambi e non solo ad uno di essi, come si potrebbe superficialmente pensare. A New York sulla fine degli ancora ruggenti anni ’20, in mezzo a grandi differenze di classe e prossimi alla Grande Depressione, il celeberrimo editor della Scribner’s Son era un personaggio molto particolare.

Postato in Cinema
Di Giuliana Molteni   |   10 Novembre 2016

 Via dalla pazza folla

Di cosa parla l’ultimo film di Terrence Malick, Knight of Cups, pronto dall’anno scorso e solo oggi distribuito sui nostri schermi, il cui titolo si riferisce proprio al fante di picche nel mazzo dei tarocchi? Sempre delle stesse cose (ahimè o evviva, a seconda si sia estimatori o detrattori o semplicemente stanchi delle monotematicità del noto regista). Un uomo, giovane, bello, ricco, famoso, elegantissimo (sempre in Armani-suit) si aggira per il mondo affiancato da varie figure femminili (tutte bellissime, magrissime, spregiudicatissime).

Postato in Cinema
Pagina 3 di 140