Di Giuliana Molteni   |   24 Febbraio 2017

 L’occasione, il tradimento

Erano quattro amici al bar, anzi quattro più uno, anche se era meno amico. E non erano al bar, erano al pub in attesa di chiudersi in casa a strafarsi di eroina. E non erano neanche tanto amici. Vent’anni dopo Renton (McGregor) torna a Edimburgo, per un lutto. Ha un bell’aspetto, l’aria di uno ripulito e sistemato. Ma è tutta facciata. Ritrova Simon-Sick Boy (Miller), ritrova lo sciagurato Spud (Bremner) e dopo poco il sempre detestabile Begbie (Carlyle) ritrova loro.

Postato in Cinema
Di Giuliana Molteni   |   24 Febbraio 2017

 L’esclusione genera mostri

Troy è netturbino a Pittsburgh, siamo negli anni ’50, ancora di forte discriminazione. È un uomo che ha vissuto la Grande Depressione, che ha vagato in cerca di fortuna, che è finito a lungo in galera, che ha trovato un’amorevole moglie e ha messo su una famiglia custodita con determinazione.

Postato in Cinema
Di Giuliana Molteni   |   24 Febbraio 2017

 Se non lo sai, sallo

In fondo siamo qui a farci raccontare la storia di due uomini, due migliori amici fin da piccini, che hanno diviso tutto dall’adolescenza. Poi è arrivato l’amore per la stessa donna a dividerli. Tanti, tanti anni dopo, ormai ultra-quarantenni, si ritrovano insieme a insegnare nello stesso liceo, Ernesto è un burbero insegnante di lettere alquanto trombone, Filippo un insegnante di matematica superficiale e vanesio.

Postato in Cinema
Di Giuliana Molteni   |   16 Febbraio 2017

 Meglio orfani?

Mamma e papà si sono amati molto, fin da giovani, hanno fatto tre figli e pure carriera, lei ingegnere in una raffineria, lui ostetrico rinomato. E sono arrivati pure i soldi, che hanno donato un certo benessere. Ma gli anni passano, l’amore finisce, si resta amici ma non basta. E allora si pensa di divorziare.

Postato in Cinema
Di Giuliana Molteni   |   11 Febbraio 2017

 La carica delle ex

Così come nelle canzoni più tradizionali dopo una tot di strofe arriva il ritornello, nei film della serie Cinquanta sfumature di qualcosa, dopo un tot di scene deve arrivare la scopata. Quindi il resto della trama si riduce a mero pretesto per arrivare alle suddette, vero momento che le platee golose attendono, per poter ululare e schiamazzare ad ogni striptease di Jamie Dornan, perché la maggior parte dell’audience del film è femminile in versione libera uscita per Festa della donna.

Postato in Cinema
Di Giuliana Molteni   |   11 Febbraio 2017

 Una regale Odissea

Nicolas III re del Belgio deve compiere una visita di stato in Turchia, che sta facendo le sue manovre diplomatiche in vista di un suo agognato ingresso nell’Unione Europea (il film è di prima dei recenti fatti turchi e viene già un po’ da ridere, amaro). La visita si presenta noiosa come sempre, il re è un pupazzo da spostare e far parlare a comando, ostaggio del suo addetto al protocollo cerimoniale di palazzo e della sua addetta stampa, mentre dal Belgio la regina martella di telefonate.

Postato in Cinema
Di Giuliana Molteni   |   26 Gennaio 2017

 Città delle stelle, è per me che stai brillando?

Come finiva Pretty Woman, compendio di ogni favola a lieto fine? “Questa è Hollywood, la terra dei sogni. Alcuni si avverano, altri no. Ma voi, continuate a sognare…”. Perché non si può rifare oggi un musical, genere che ha certo raggiunto vette definite inarrivabili con personaggi come Fred Astaire, Gene Kelly o Vincent Minnelli, solo per citare il più lontano passato (non dimentichiamo gente come Jacques Demi e Bob Fosse)?

Postato in Cinema
Di Giuliana Molteni   |   26 Gennaio 2017

 Perché proprio noi?

Ned (Cranston) è un burbero ma simpatico imprenditore di un‘azienda in crisi perché fondata sulla commercializzazione della carta, materia ormai obsoleta. Insieme alla moglie e al figlio minore decide di passare le vacanze di Natale in California, per fare visita alla figlia maggiore che studia con profitto alla Stanford. Un’orribile sorpresa però lo attende: a sorpresa si ritrova a fare la conoscenza del “fidanzato” di lei, Laird (Franco), un miliardario hipster/hippy che nella Silicon ha fatto soldi a palate grazie a videogames e varie app, tatuato, uso a girare assai poco vestito, sboccatissimo.

Postato in Cinema
Di Giuliana Molteni   |   23 Gennaio 2017

 Guerre, amori e non solo

L'uscita su Blu-ray Universal di Whiskey Tango Foxtrot è una buona occasione per recuperare uno di quei titoli minori che spesso vengono trascurati all'uscita in sala. Perché si tratta di una storia, tratta dal libro The Taliban Shuffle di Kim Baker, scritta da Robert Carlock, a fianco di Tina Fey per 30 Rock e Unbreakable Kimmy Schmidt, che equilibra con grande mestiere i toni della commedia sentimentale e quelli della cronaca di guerra e traccia un ritratto femminile credibile, delicato, una figura raccontata con humor e affetto.

Postato in Homevideo
Di Giuliana Molteni   |   19 Gennaio 2017

 La verità vi prego sulla vita

Quanto ci interroghiamo noi umani, sul senso della vita, sul perché di tutta questa complicata e faticosa faccenda, e sulla sua fine soprattutto, che tanto ci angustia. Pensiamo di essere i soli a preoccuparcene, unici e speciali fra tutte le creature viventi della Terra. E invece, cosa ne sappiamo. Dovremmo prendere esempio dai cani, i meravigliosi compagni per tanti di noi, che per ovvi motivi non possono starci accanto per sempre.

Postato in Cinema
Pagina 1 di 113