Di Giuliana Molteni   |   06 Marzo 2017

 I celti a New York?

Chissà se la sconcertante infilata di pessimi (o semplicemente brutti, dimenticabili) film degli ultimi anni è tutta responsabilità del sempre da noi amato Nicola Cage. O se proprio di film buoni gliene propongono uno ogni morte di papa (magari anche solo una piccola partecipazione come in Snowden, dove si vede che non ha dimenticato il suo mestiere). Ma è indubbio che l’horror gli piace, che sia venato di presagi apocalittici o che si tratti di spiriti malvagi vecchio stile.

Postato in Homevideo
Di Giuliana Molteni   |   27 Agosto 2014

Via col vento

Dura la vita per gli Storm Chasers, gente che per passione ma anche per guadagno bracca gli uragani. Per portare a casa un po' di soldi sono sempre alla ricerca della madre di tutti i tornado, infilandosi possibilmente nell'occhio del ciclone per fare la ripresa perfetta. Ufficialmente la scusa sarebbe di procurarsi informazioni che permettano di prevenire e attutire i danni in futuro.

Postato in Cinema
Di Paolo Zelati   |   21 Gennaio 2009

Ricordate il piccolo Damien? Il ragazzino dal viso angelico che nascondeva sotto la patina di innocenza nientemeno che il figlio del Diavolo, è tornato. Solo che, rispetto alle due versioni di Il Presagio, il protagonista de Il respiro del diavolo non è l’Anticristo, ma un “semplice” angelo del male, spedito sulla terra per reclutare anime da destinare alla dannazione eterna.

Postato in Cinema