Di MovieSushi.it   |   17 Ottobre 2009

Che rapporto c’è tra l’intimità fisica e l’amore? Questo è uno dei tanti temi che vengono affrontati in maniera superba dalla Comencini in uno dei suoi film più belli. Attraverso gli occhi innocenti di una bimba che si sta preparando alla comunione ci viene raccontato lo sconvolgimento di un mondo familiare che per anni aveva vissuto in una calma apparente. La bellezza del Il più bel giorno della mia vita è proprio la pluralità di punti di vista: quello di Maria, la figlia più piccola di Rita (Sandra Ceccarelli), ma anche quello di Sara (Margherita Buy ) sorella di Rita, di Claudio (Luigi Lo Cascio) fratello di Rita e Sara, della mamma di loro tre Irene (Virna Lisi). È la storia di una famiglia che affronta la preparazione della comunione di Maria e che in queste due settimane scopre cos’è la verità gettando la maschera dell’ipocrisia e guardandosi per la prima volta per come sono realmente. In fondo tutti abbiamo delle maschere che indossiamo anche nella vita familiare finché non si è obbligati a toglierle perché diventano troppo strette e quasi ci soffocano. Ed è così ad esempio che Rita affronta la sua crisi coniugale con il marito cercando di nascondere a tutti la sua sofferenza, soprattutto a se stessa, fino a quando capisce l’importanza del connubio tra eros e sentimento.

Postato in Homevideo
Di MovieSushi.it   |   21 Settembre 2007

Fino a qualche anno fa, in pochi conoscevano Luca Flores.
Forse anche per colpa di una sua naturale ritrosia, di quel suo graduale ma inarrestabile distacco da una società con cui, in fondo, condivideva ben poco.
Un innato talento artistico unito ad un carattere schivo e solitario, più una rabbia prorompente lasciata sfogare libera e ribelle sulla tastiera.
E poi una scala, anzi La Scala (Ladder, ovvero How far can you fly, suo pezzo migliore in assoluto), metafora di una vita trascinata avanti faticosamente, malgrado un trauma infantile insuperabile.
“Credo si debba avere del dolore dentro, per fare del buon jazz” così Walter Veltroni, autore di una biografia (Il disco del mondo, Rizzoli 2003) breve quanto intensa, che ha avuto il merito di far riemergere anche a livello mediatico la figura abissale di un artista i cui cd erano ormai finiti fuori catalogo.

Postato in Cinema
Di MovieSushi.it   |   20 Giugno 2008

Che gran cinema italiano quest'anno a Cannes!

Postato in Cinema