Di Giuliana Molteni   |   11 Marzo 2017

La vita  come  sofferenza

Siamo negli anni '20, in una sperduta cittadina sulla cosa sud-ovest dell'Australia arriva Tom, reduce dalla Prima Grande Guerra, anni a sopravvivere nelle trincee, a vedere morire tutti atrocemente intorno a lui. Tom è un uomo segnato, che non crede più nell'umanità intesa come insieme dei suoi simili e come sentimento, cerca solo un lavoro e accetta quello di guardiano del lontano faro, nell'isoletta di Janus Rock che solo una volta all'anno è raggiunta dalla barca per le provviste, luogo per lui ideale per isolarsi definitivamente.

Postato in Cinema
Di Giuliana Molteni   |   17 Novembre 2016

 

La verità, nient’altro che la verità

Nel 1996 il negazionista David Irving fa causa per diffamazione alla scrittrice ebrea Deborah E. Lipstadt e alla sua casa editrice, Penguin Books per il libro Denial: Holocaust History on Trial. Lipstadt, professoressa di studi ebraici moderni e dell’Olocausto all’università di Atlanta, aveva definito Irving “negazionista” (denier) e “falsificatore” (falsifier), accusandolo di aver falsificato le fonti dei suoi scritti o di averle deliberatamente ignorate nel caso non si adattassero ai suoi fini.

Postato in Cinema
Di Giuliana Molteni   |   14 Dicembre 2015

La dolce ala della giovinezza

Baciato da minore successo al botteghino, rispetto a La Grande bellezza, Youth di Paolo Sorrentino merita sicuramente un recupero casalingo, grazie all'edizione su DVD Warner. L'immagine è sempre molto dettagliata, con ogni particolare reso nitidamente, sia nei primi piani che nei campi lunghi degli splendidi panorami, nella resa fedele della bella fotografia originale di Luca Bigazzi. Ottimo anche l'audio, un valido DD 5.1, che rende con dettaglio e buona potenza sia l'ambiente sia le musiche, che come sempre con Sorrentino sono frutto di una gran bella selezione.

Postato in Homevideo
Di Giuliana Molteni   |   14 Ottobre 2015

I crostacei vivono meglio

Vorremmo mai reincarnarci in un'aragosta? Proprio in questo gustoso crostaceo accetta di essere tramutato il povero David, nel caso fallisca nel suo compito di guadagnarsi una partner. Siamo infatti in una imprecisata società futura, dove naturalmente si sta malissimo. A nessuno è concesso essere single, pena appunto la trasformazione in un animale (a scelta, almeno quello). David dopo 12 anni è stato lasciato dalla moglie e finisce in un tragico hotel dove, fra altri disperati nelle sue condizioni, dovrebbe trovare la futura compagna della vita, scelta da lui (o lui da lei) in base a precise affinità.

Postato in Cinema
Di Giuliana Molteni   |   21 Maggio 2015

La dolce ala della giovinezza

Siamo stati giovani, belli, in salute, siamo stati audaci, pieni di progetti, di idee, abbiamo creato e abbiamo avuto anche successo, magari siamo diventati ricchi e famosi. E abbiamo amato, abbiamo sposato e figliato e poi amato ancora disordinatamente, intrecciando turbinosamente lavoro e affetti, creatività e passioni. Intanto, quasi senza accorgercene, siamo diventati vecchi mentre tutto lentamente cambiava: sempre ricchi e famosi, abbiamo mutato i nostri rapporti col prossimo, con la nostra arte, con la famiglia pure, più deboli e magari anche malati, più incerti, senza più lo slancio di un tempo.

Postato in Cinema
Di Giuliana Molteni   |   20 Giugno 2013

Playing by heart
L'angolo al centro di una circonferenza ha 360 gradi. Un girotondo si muove in cerchio e un cerchio è anche più melodrammaticamente quello della vita. Proprio 360 è il titolo originale del nuovo film di Fernando Meirelles, regista dall'esordio folgorante con City of God, Oscar nel 2004, che dopo The Constant Gardner e Blindness, ci propone una versione del nuovo millennio di Girotondo, la famosa opera di Arthur Schnitzler, già ispiratrice di Cecil B. De Mille e Stanley Kubrick, portata sullo schermo da Roger Vadim e Max Ophüls.

Postato in Cinema
Di Giuliana Molteni   |   13 Marzo 2013

I nostri fantasmi
Arriva in edizione per l'homevideo il thriller Dream House, sofferta regia di Jim Sheridan, gratificato da un super cast che vede riunite star del calibro di Daniel Craig, Rachel Weisz, Naomi Watts, Marton Csokas. Nel DVD Universal l'immagine è sempre molto pulita e compatta, mentre si adegua ai toni morbidi della particolare fotografia originale di Caleb Deschanel, ricca di suggestivi filtri. Ottimo l'audio, sia nella traccia italiana sia in quella originale, con una resa molto dettagliata degli effetti sonori, sui quali si basa parte della suspense, che ricreano un ambiente inquietante e minaccioso, con i dialoghi sempre nitidi. Gli extra, solo 15 minuti di materiale, comprendono un filmato sulla scena dell'incendio, una serie di brevi interviste a regista e cast e un'altra serie di interviste sulla scenografia.

Postato in Homevideo
Di Giuliana Molteni   |   07 Marzo 2013

It's a kind of magic
Magia è rendere possibile l'impossibile. Questo almeno è quanto noi comuni mortali vorremmo dai "maghi". Invece però di personaggi dotati di reali poteri sovrannaturali, tocca accontentarci di simpatici ciarlatani, che ci imbrogliano con un sorriso. Vorremmo persone capaci di far camminare gli storpi, ci devono bastare colombe che svolazzano dai cilindri. Questo è Oscar Diggs, detto Oz, e nulla più, un illusionista, un prestigiatore. Per fare spettacolo deve però fingere di avere davvero doti speciali, anche se oltre a Houdini il suo mito è Thomas Edison. Così fa il Mago, con la maiuscola, per riuscire a portare a casa anche solo qualche moneta nel misero circo di freaks, che si trascina stancamente sulle polverose strade del Kansas nei primi del '900. Per un pasticcio di donne, si trova costretto alla fuga e la sua mongolfiera, risucchiata in un uragano, viene risputata in un fiabesco universo che, guarda un po', è proprio il Regno di Oz.

Postato in Cinema
Di Paolo Zelati   |   17 Febbraio 2013

Intervistata in una recente puntata del Jimmy Kimmel Live, Rachel Weisz ha portato con se in trasmissione una sorpresa: la prima clip da Oz the Great and Powerful, sequel/prequel diretto da Sam Raimi di Il Mago di Oz. La clip mostra la strega Evadora (Wesz) discutere animatamente con Theodora (Mila Kunis) a proposito dell'arrivo ad Oz di un giovane mago (James Franco). Le prime indiscrezioni trapelate ad Hollywood parlano di "un buon film"...

Postato in Cinema
Di Paolo Zelati   |   13 Febbraio 2013

La Warner ha appena diffuso due nuovi TV Spot per il film di Sam Raimi, Oz the Great and Powerful, prequel del classico Il Mago di Oz. I due video mostrano qualche nuova immagine ancora inedita e stimolano la curiosità per uno dei film più attesi dell'anno. 

Postato in Cinema
Pagina 1 di 6