Di Giuliana Molteni   |   19 Aprile 2017

 Elogio della fratellanza

Tim è un immaginoso ragazzino di 7 anni, fulcro dell’esistenza dai suoi amorevoli genitori, suoi compagni in tutte le iperboliche avventure in cui il ragazzino tramuta ogni momento delle sue giornate felici. Finché un orribile giorno, nella perfezione della sua vita irrompe un fratellino, un paffuto e odioso bebè biondo, che catalizza su di sé tutta l’attenzione dei genitori. La cosa più orribile è però la scoperta (che solo Tim compie) che il neonato in realtà nasconde un’identità segreta, è un piccolo manager in miniatura inviato nella famiglia per sventare un piano che, se andasse a buon fine, nuocerebbe alle future nascite del genere umano.

Postato in Cinema