Di Giuliana Molteni   |   07 Maggio 2017

 C’è sempre da imparare

In tempi di Facebook a qualcuno sarà già venuto in mente. Cosa verrà scritto sul nostro “diario” in occasione della nostra morte? Lasceremo a qualcuno la password per accedere e scrivere un necrologio adeguato a ciò che noi pensiamo di essere stati? Ma la percezione che abbiamo di noi sarà quella del mondo esterno, saremo riuscita a vivere in modo da ricevere i riconoscimenti che siamo convinti di meritare?

Postato in Cinema