MovieSushi

Pets 2

La vita è una scuola

di

Il simpatico anche se pavido e nevrotico Max, tipico cane cittadino, dopo aver superato lo scoglio dell’ingresso in famiglia di un altro cucciolo, umano però, si trova a dover fare una gita in campagna, al seguito della famigliola, in compagnia dell’amico pelosone Duke. Max è uno che teme le novità, che non osa affrontare l’imprevisto, che se ne sta prudentemente chiuso nelle sue piccole certezze. Intanto i suoi fidati amici di condominio, gli stessi dell’episodio precedente, affrontano una diversa avventura. La candida barboncina Gidget, una vera dura sotto il fluffoso pelo, deve recuperare un’apina di gomma che Max le ha lasciato in custodia, giocattolino amatissimo finito per errore nell’appartamento di un’anziana signora, popolato da moltitudini di perfidi gatti. Inoltre una graziosa cagnolina Shih Tzu molto frou frou e l’eroico coniglietto Snowball (Nervosetto in italiano), convinto di essere un supereroe perché così vestito dalla sua padroncina, si impegnano nel rischioso compito di liberare da un circo e dal suo crudele proprietario un tenero tigrottino, terrorizzato da feroci lupi da guardia. Tutti i protagonisti per compiere le proprie azioni fuggiranno dalle comode case in cui li lasciano ogni mattina gli ignari proprietari, convinti che poi il loro cuccioletto passi il suo tempo nella trepida attesa del loro ritorno. E invece ben altre sono le attività in cui sono impegnati, botte di vita avventurosa per poi poter serenamente sopportare il loro ruolo di coccolosi compagni, comodo ma limitativo. Pets 2 per tre quarti della sua lunghezza è tre film in uno, perché segue tre diverse storie che momentaneamente dividono il gruppetto di storici amici, che si riunificano nel movimentato finale. Non che movimentata l’avventura non fosse stata anche prima, perché di azione la divertente storia è piena. Sequel del film del 2016, sempre realizzato dalla Illumination, creatrice dei Minions, Pets 2 è un film spassoso, pieno di gag fulminanti su cani e gatti (per far contenti i padroni di entrambi), senza dimenticare un pappagallino e un criceto. Che partecipano tutti all’azione, anche con compiti minori. Perché si tratta di un bunch of friends davvero a prova di incidente e nessuno sarà mai lasciato indietro. Il doppiaggio è lo stesso del primo film, ben affidato a Francesco Cattelan, Lillo, Laura Chiatti e, nei panni del folle coniglietto bianco, Francesco Mandelli. Il mitico cagnone di campagna Rooster, che svezzerà il timido Max, nell’originale ha la voce nientepopodimeno che di Harrison Ford, ma nel doppiaggio è affidato al suo doppiatore ufficiale, la notissima voce di Michele Gammino. Il regista Chris Renaud si diverte a fare il criceto. Il film ci lascia con una di quelle massime da cioccolatini alla Forrest Gump, che però contiene una verità indiscutibile: non saprai mai cosa ti riserva la vita, puoi correre via o le puoi correre incontro, sta a te.

divertente

7