MovieSushi

Iron Man 2: Il ritorno del supereroe hard rock

di

Iron Man 2 inzia dove il primo si era concluso. Tony Stark confessa: “Sono io Iron Man “ e sulle conseguenza della sua ammissione in diretta mondiale si basa questo sequel firmato ancora una volta da Jon Favreau. Torna Robert Downey Jr. nel ruolo del miliardario, play boy, supereroe, più invidiato del mondo e accanto a lui è confermata Gwyneth Paltrow nel ruolo di Pepper Potts. Confermato anche Samuel L. Jackson (il quale ha firmato con la Marvel un contratto per nove film) nei panni di Nick Fury, il boss dello S.h.i.e.l.d. Tornando al cast stellare di Iron Man 2 le new entry sono tre. Innanzi tutto uno straordinario Mickey Rourke che interpreta il cattivo di turno, ovvero Ivan Vanko, scienziato russo in cerca di vendetta per la morte del padre, causata involontariamente dalla famiglia Stark. Oltre Rourke va sottolineata la presenza di Don Cheadle, che prende il posto di Terence Howard nel ruolo del colonnello Rhodes, Sam Rockwell nei panni di Justin Hammer, l’altro villain del film, miliardario e rivale di Tony in affari. Ma la vera sopresa di questo secondo episodio si chiama Scarlett Johansson, che si trova a vestire i panni di Natasha Romanoff, detta Vedova Nera, un’agente segreto in forza allo S.h.i.e.l.d. La Johansson sorprende per come si è saputa adattare perfettamente ad un personaggio che nel finale del film farà dell’azione e del combattimento corpo a corpo la sua caratteristica fondamentale. Recitazione perfetta, fisico in grande forma e una buone dose d’umorismo sono gli ingredienti con cui ha saputo portare sullo schermo una fantastica Vedova Nera.

Favreau è bravissimo nel riproporre al pubblico tutti gli ingredienti che avevano decretato il successo stratosferico del primo Iron Man. Un film pieno d’azione, adrenalina, combattimenti, effetti speciali, qualche bacio rubato tra i due protagonisti per dare la giusta dose di romanticismo, macchine meravigliose, armi supertecnologiche, donne bellissime, il tutto spinto ai massimi livelli. Robert Downey Jr. è il Tony Stark di cui tutti si erano innamorati. Affascinante, egocentrico, generoso, ricchissimo e sfrontato. L’ironia è l’arma segreta dell'attore nel recitare la parte di un costruttore di armi che sfrutta il suo lavoro per portare la pace nel mondo. Senza dubbio un paradosso, che però fa dell’uomo il supereroe prima ancora che indossi il magnifico e stupefacente esoscheletro color rosso e oro. Gli Ac/Dc spingono al massimo una colonna sonora originale di genere hard rock, metal, rock e pop internazionale e le musiche sono senza dubbio uno dei punti vincenti di questo Iron Man 2. L’Iron Man di Favreau è in definitiva un giocattolo bellissimo, costruito con grande intelligenza, che diverte e riesce anche ad essere originale. Iron Man si conferma il supereroe più riuscito nella storia del cinema contemporaneo e siamo certi che questo secondo episodio confermerà il consenso universale ottenuto con la prima pellicola

Adrenalinico e ben confezionato, appassionerà ancora il pubblico

7